Nato nel 1970 a Roma, Alex Chiapparelli ha iniziato a fotografare all’età di 8 anni, per poi intraprendere studi artistici nel campo delle belle arti e della grafica, includendo anche la fotografia come materia durante il liceo.
Proveniente dal mondo analogico, ha iniziato ad utilizzare le camere reflex nel 1981 e, lavorando nelle dark room dal 1989 al 1992, ha avviato un approfondimento della fotografia. Successivamente, nel 2001, ha iniziato a collaborare con il fotografo Fernando Muscinelli, aprendo alla sua passione una via professionale multidirezionale, sperimentando e lavorando su progetti di vario genere e stile.
Diplomatosi al liceo artistico nel 1989, ha acquisito una conoscenza approfondita dell’anatomia, integrandola in un approccio tecnico-artistico. Ha sviluppato competenze nell’uso delle lenti fotografiche e dei sistemi di illuminazione, che ha anche applicato tramite lo studio della pittura e del disegno.
Oltre all’impegno nella fotografia, ha coltivato la scrittura fin da adolescente e ha perfezionato le sue capacità presso la scuola di scrittura creativa Omero a Roma nel 2018, intraprendendo anche un percorso nel campo Cinematografico e come Videomaker con la realizzazione di cortometraggi vincitori e concorrenti a festival internazionali, consentendogli non solo di sperimentare la sinergia tra diverse forme d’arte, ma anche di espandere la sua competenza professionale.

The true lifestyle.

A tre anni, io e mio papà eravamo davanti allo specchio mentre scattava una foto; era il 1973. La passione e la curiosità che mi ha trasmesso mio papà rappresentano il regalo più bello che un genitore possa fare ai propri figli, nel mio caso, la passione per la fotografia.

(At the age of three, my dad and I were in front of the mirror while he was taking a photo; it was 1973. The passion and curiosity that my dad instilled in me represent the most beautiful gift that a parent can give to their children, in my case, a passion for photography).